Tag Titolo Abstract Articolo
Iniziative culturali
Amici di Brera
immagine

 

Tra le più antiche di Milano, opera da sempre per la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dello storico Palazzo di Brera (con le istituzioni museali e di ricerca in esso ospitate) e dei Musei Civici milanesi.

 

L’Associazione, fondata nel 1926, soppressa durante il fascismo e ricostituita nel 1949, promuove conferenze e incontri, visite e viaggi a Milano, in Italia e all’estero, attività didattiche di conoscenza e aggiornamento.

 

Sostiene le istituzioni attraverso sponsorizzazioni dirette, campagne di raccolta fondi e donazioni.

 

 

 

 

Queste pagine offrono agli Amici di Brera la possibilità di essere informati tempestivamente sulle attività dell'Associazione e di ricevere notizie sugli eventi di loro interesse inerenti.


Le attività presentate nel sito, con la sola eccezione di quelle didattiche, sono riservate esclusivamente ai soci degli Amici di Brera.

 

Chi intende unirsi all'Associazione trova le informazioni necessarie nella pagina istituzionale "Unisciti a noi".

La pagina "Contatti" reca le indicazioni per comunicare con l'Associazione.

 

 

 


 

 

 

DONATORI BRERA

 

Bembo Bonifacio

Ritratti di Francesco e Bianca Maria Sforza

Associazione

1932

Bembo Bonifacio

SS. Alessio e Giuliano

Paolo Gerli Socio

1951

Cagnacci Guido

Cleopatra Morente

Alberto Saibene Socio Presidente 1961-68

1960

Cairo Francesco

Cristo all’orto

Associazione

1963

Caravaggio (Michelangelo Merisi)

Cena in Emmaus

Associazione

1939

Cariani Giovanni

Cristo Risorto

Paolo Gerli Socio

1957

Di Pietro Niccolo

Incoronazione della Vergine

Associazione (In memoria di F. Wittgens)

1963

Estienne Giovanni

Terzo concorso nazionale di tiro a Firenze

Paolo Stramezzi

1951

Giovanni Da Milano

Cristo  in trono adorato da Angeli

Finanziamento Da Parte Dell’associazione

1970

Jesi Collezione


Jesi Emilio e Maria Arrighi

1978 e 1986

Lega Silvestro

Un dopo pranzo (Il Pergolato)

Associazione

1931

Maestro Della Pala Sforzesca

San Giovanni Evangelista

Associazione

2012

Morazzone (Mazzuchelli Pier Francesco)

San Francesco in Estasi

Paolo E Mary D’ancona Soci

1949

Passarotti Bartolomeo

Ritratto di gentiluomo con il cane

Associazione

1928

Reynolds Joshua

Ritratto di Lord Donoughmore

Associazione

1933

Segantini Giovanni

Pascoli di primavera

Associazione

1957

Sogliani Giovanni Antonio

Santa Caterina d’Alessandria

Associazione (In Memoria Di Franco Russoli)

1979

Tallone Cesare

Ritratto Ettore Bandini

Associazione

2014

Vitali Lamberto

Modigliani, disegno di Leonardo

Presidente 1967-75

1997



STORIA ASSOCIAZIONE AMICI DI BRERA

 

DATA

ATTIVITA’

NOMINATIVI

1949

Associazione riprende attività di acquisti, culturali e didattiche

Soprintendente Fernanda Wittgens

1970

Associazione inizia a finanziare la pubblicazione dei “Quaderni di Brera”

AA.VV.

1972

Associazione rappresenta l’Italia a Parigi in convegno Unesco “Funzione educativa e culturale dei Musei”


1977

Associazione finanzia i laboratori didattici “Giocare con l’Arte”

Bruno Munari

1980

Associazione finanzia il “Laboratorio del Loggiato” Fino al 1987

Renate Ramge Eco

1981

La presidente dell’Associazione Rina Brion finanzia l’allestimento  della nuova ala  della Pinacoteca di Brera (ex Appartamento dell’Astronomo) per le collezioni di arte moderna Jesi e Jucker (allestimento oggi perduto)

Ignazio Gardella

1984

Associazione con la collaborazione della Fondazione Cariplo finanzia il nuovo allestimento della sala destinata ai dipinti di Piero della Francesca e di Raffaello

Vittorio Gregotti

1986

Associazione e la Fondazione Istituto Bancario San Paolo di Torino sostengono il progetto della “Grande Brera”

James Sterling

1989

Associazione finanzia i nuovi laboratori didattici curati dalla società Clac

Claudio Cavalli (L’Albero azzurro)

1992

Associazione sostiene la convezione con la Fondazione Cariplo per l’apertura pomeridiana della Pinacoteca di Brera


1999

Associazione finanzia il restauro della Pietà Rondanini del comune di Milano, esposta al Castello Sforzesco, sotto la guida del soprintendente dott. Bruno Contardi

Sabina Vedovello

1999

Associazione stipula una convenzione con la Pirelli spa per la costruzione del laboratorio di restauro (sala XIV) e per i futuri restauri

Ettore Sottsass

2000

Associazione finanzia il convegno a Milano “Il Museo di Domani”


2010

Associazione celebra la conclusione del lungo restauro del Cenacolo

S. Bandera

P. Brambilla

P. Marani

A. Artioli

A. Zanoli

2011

Associazione provvede all’installazione del nuovo impianto di illuminazione per la sala XV


2012

Associazione provvede:

           - al nuovo impianto di amplificazione acustica per la Sala della Passione

           - al potenziamento dell’illuminazione del dipinto di Jacopo Robusti detto il

              Tintoretto “Ritrovamento del corpo di San Marco”

           - alla realizzazione del nuovo sito internet dell’associazione medesima

           - al ripristino del controsoffitto ed altro per la Biblioteca nazionale Braidense


2013

Associazione

           - con la Bank of America provvede al cantiere di restauro della statua del

              Napoleone di Antonio Canova

           - grazie al lascito della signora Orsi Mangelli Alverà provvede al nuovo

              ingresso ed al nuovo cancello dell’Orto Botanico di Brera

           - installazione ed allestimento dell’opera di Pietro Consagra “La grande muraglia”

           - la nuova vetrina espositiva per Gino Severini

           - sostiene la serata d’inaugurazione del nuovo allestimento del dipinto di Andrea

              Mantegna “Cristo morto”

           - sostiene il ciclo di incontri/conferenze “Milano nel Trecento” a cura della dott.ssa

              Sandrina Bandera

           - sostiene il ciclo di incontri/conferenze “Scene di conversazione” a cura della

              dott.ssa Cecilia Ghibaudi

           - sostiene il progetto di didattica interculturale della Soprintendenza di Brera,

              “A Brera anch’io”

           - finanzia il corso d’aggiornamento per insegnanti delle scuole di Milano e

              provincia, giunto al 16° anno di attività, “Il Museo, una risorsa per la scuola”





Architetto Moncada


 

Bibliografia

AA. VV. , Per Brera. Collezionisti e doni alla Pinacoteca dal 1882 al 2000, a cura di M. Ceriana e C. Quattrini, Firenze, Centro Di 2004

La Pagina degli Amici
Amici di Brera

LUGLIO - AGOSTO


Cliccando sull’allegato potrete visualizzare la Pagina del mese corrente, come sempre in uscita con la prestigiosa rivista Giornale dell’Arte ed. Allemandi.


Inoltre in questa sezione dedicata alla Pagina degli Amici di Brera, avrete la possibilità accedere alle Pagine precedentemente pubblicate a partire dal mese di gennaio 2012

Iniziative culturali
Amici di Brera
Secondo semestre
immagine

 

20 / 21 settembre
ARRIVEDERCI ALL’ESTATE NELLA LIGURIA DI PONENTE
Assistenza culturale Paola Rapelli


Il sole dell’equinozio che scintilla sul mare, il verde intenso dell’entroterra, le bellezze della Riviera dei Fiori: dai dipinti quattrocenteschi di Taggia allo splendore dei Giardini Hanbury che scendono agli scogli, dal nuovo museo appena aperto a Bordighera ai borghi antichi nascosti nelle vallate.


25 / 28 settembre
NELLA SPAGNA DI EL GRECO

Assistenza culturale Marco Carminati


La Castiglia festeggia il IV centenario dalla morte di Domenikos Theotocopoulos, più noto come El Greco, con una grande mostra e varie manifestazioni. Il fascino antico e solenne di Toledo si associa alla vivacità grandiosa di Madrid, con l’esclusiva di un ingresso riservato al Museo del Prado!



3 / 4 ottobre
LIVORNO DA SCOPRIRE

Assistenza culturale Simona Bartolena

Porto fortifi cato del Tirreno, “città ideale” dei Medici, dall’indole marinara, luogo d’incontro di culture e comunità religiose, baricentro dei Macchiaioli, capitale inimitabile delle beffe e della…. zuppa di pesce: Livorno è una città particolare, con un carattere del tutto singolare e autonomo.



3 / 11 ottobre
ACERI ROSSI E MUSEI DEL NEW ENGLAND

Assistenza culturale Stefano Zuffi


La cosiddetta “estate indiana” esalta il contesto ambientale della fascinosa Boston e delle antiche colonie nordamericane, ormai ricche di storia. Nell’itinerario, l’importanza eccezionale dei musei e dei luoghi di cultura, ben testimoniati da università come Yale e Harvard, si unisce alla bellezza dei paesaggi naturali.



10 / 11 ottobre
NOVITÀ IN LAGUNA
Assistenza culturale Alessandra Novellone


Venezia ha in serbo sempre nuove sorprese: il museo dei tessuti di Palazzo Mocenigo, aperto dopo un lungo restauro, con l’aggiunta di una sezione “olfattiva” dedicata alla storia del profumo; la Fondazione Querini Stampalia nella nuova veste curata da Mario Botta; le Gallerie dell’Accademia, oggetto di un radicale ampliamento; e una vera chicca, di grande suggestione: la visione dei mosaici di San Marco in notturna!



16 / 19 ottobre
DELIZIE DI LUCCHESIA
Assistenza culturale Luca Mozzati

Chiusa nelle mura rinascimentali, Lucca conserva un centro storico di toccante bellezza e di eccezionale integrità, celebre soprattutto per le straordinarie chiese romaniche. Ma splendide sono anche le ville barocche dei dintorni, immerse in parchi secolari.


25 / 26 ottobre
I LUOGHI VERDIANI... UN ANNO DOPO

Assistenza culturale Paola Rapelli


Per chi ha mancato il bicentenario, per chi ama Verdi, per chi vuole scoprire un angolo intatto dell’Emilia: un itinerario a Busseto e nei dintorni, carico di musica e di ricordi, ma anche di notevolissime opere d’arte e nuove realizzazioni museali.



29 ottobre / 2 novembre
BERLINO

Assistenza culturale Alessandra Montalbetti


Oltre agli edifi ci storici, le nostre visite ci porteranno a visitare i più signifi cativi musei della capitale tedesca: magicamente sospesi tra la meravigliosa regina egizia Nefertiti e le rivoluzionarie opere di Josef Beuys, si ripercorre tutta la storia dell’arte in un ideale volume, pressoché completo.



22 / 23 novembre
LA SISTINA IN PRIVATO!

Assistenza culturale Stefano Zuffi e Alessandra Novellone


Proponiamo ai nostri soci l’opportunità eccezionale di visitare i Musei Vaticani al di fuori dell’orario di apertura al pubblico: due ore di assoluta meraviglia, in compagnia di Raffaello, Michelangelo e delle nostre emozioni. E intorno, lo spettacolo della Città Eterna.



5 / 8 dicembre
PALERMO: I TESORI DI UNA CAPITALE

Assistenza culturale Daniela Tarabra


Dai mosaici normanni agli stucchi settecenteschi, dai ricordi arabi alle fragranze del Liberty, dalle chiese gotiche alla raffi nata galleria di palazzo Abatellis: Palermo è una città dalla storia lunga e solenne, che si
rispecchia in un patrimonio artistico e monumentale di straordinaria importanza.


Didattica
Amici di Brera-Didattica
immagine

 

Da sempre la Chiesa si è avvalsa delle immagini, dipinte o scolpite,di grandi artisti e, in quest’anno indicato dal Cardinale Scola quale “Anno della Fede”, gli Amici di Brera sono ancora una volta all’avanguardia nel rivolgersi alla catechiste/i di tutte le parrocchie per offrire alcuni percorsi, che si svolgono in Pinacoteca, direttamente davanti ai dipinti, con l’aiuto di schede preparate dal gruppo di progetto formato da storici dell’arte, di provata esperienza nel campo della didattica, in collaborazione con alcune catechiste impegnate in diverse parrocchie.



L’eventuale distribuzione del materiale è offerta dall’Associazione Amici di Brera.


“Il nostro cammino in Gesù”


Un percorso per bambini e ragazzi alla scoperta di opere d’arte della Pinacoteca di Brera per rivivere accanto a Gesù i momenti più importanti della Sua vita, riflettere sulla loro attualità ed osservarne la Bellezza (per esempio: dallo Sposalizio della Vergine di Raffaello alla Cena in Emmaus di Caravaggio).


“Un Dio cha salva”


Grazie ad alcuni importanti episodi dell’Antico e del Nuovo Testamento si ripercorrono le tappe fondamentali della storia della Salvezza dell’uomo e del suo incontro con Dio.


“Per un posto in Paradiso”


La vita dei santi, la loro scelta di vita, il loro martirio, l’alto valore del loro esempio: in alcuni straordinari capolavori, riviviamo la vita dei Santi e scopriamo, nei secoli, la devozione dei fedeli.


“La preghiera del Credo”


Uno dei momenti topici della celebrazione liturgica viene affrontato , grazie, alla mistagogia dei dipinti, e spiegato con chiarezza con una particolare scelta di dipinti.

 


L’Associazione è disponibile alla costruzione di percorsi “su misura” per le diverse esigenze; ad esempio, per gruppi di adolescenti: “Il viaggio della mia vita” – fuori Brera: All’Hangar Bicocca, grazie all’opera di A. Kiefer dal titolo I sette palazzi celesti, si propone ai ragazzi un viaggio fisico e mentale dall’obesità della società contemporanea ad una scelta mistica.

 


Per informazioni e richieste:


Associazione Amici di Brera, Via Brera 28, 20121 Milano

email: didattica@amicidibrera.it

Donazioni e Progetti
Amici di Brera - Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Milano - Bank of America Merrill Lynch
immagine

 

 

Mese di gennaio 2014: movimentazione della statua e montaggio del ponteggio del laboratorio di restauro progettato dall'architetto Mario Bellini.


Ulteriori fotografie si possono trovare sulla pagina facebook dell'Associazione Amici di Brera.

https://it-it.facebook.com/amicidibrera

Iniziative culturali
immagine

Ci sono luoghi dove non è facile entrare, dove l’accesso è negato ai più. Luoghi visitabili solo su richiesta e su appuntamento, il cui ingresso è concesso in esclusiva a piccoli gruppi di visitatori selezionati: palazzi nascosti nel cuore della città, splendidi edifi ci storici e ville immerse in parchi secolari sulle rive dei laghi, in Brianza, nelle Prealpi, in Lombardia e fuori. Grazie al prestigio di cui gode l’Associazione, ci proponiamo d’ora in poi di far aprire questi scrigni segreti apposta per i soci. Al piacere di scoprire nuovi capolavori, celati discretamente all’interno di inaccessibili dimore private, si aggiungerà quello di poterlo fare in esclusiva, talvolta accompagnati dagli stessi proprietari, senza folla o scolaresche vocianti. In questo, e nei prossimi programmi, troverete accanto al titolo di questo tipo di iniziative un particolare simbolo che le indicherà grafi camente, permettendoVi di individuare facilmente le visite ai luoghi “aperti solo per Voi”.


1 ottobre - Casa degli Atellani
31 ottobre - Palazzo Clerici


VISITE A CHIESE


14 ottobre -
Luini e la chiesa di S. Maurizio al Monastero Maggiore


PALAZZI E MUSEI MILANESI E DEL CIRCONDARIO


19 settembre - Alla Triennale, un giardino ricolmo di sorprese
30 ottobre - “Pietro Rossi” di Francesco Hayez nella Pinacoteca di Brera


VISITE A MOSTRE


25 settembre - Giovanni Segantini, il “gigante della montagna”, a Palazzo Reale
27 settembre - Giovanni Segantini, il “gigante della montagna”, a Palazzo Reale
2 ottobre - Marc Chagall - una retrospettiva - 1908/1985, a Palazzo Reale
15 ottobre - Marc Chagall - una retrospettiva - 1908/1985, a Palazzo Reale
16 ottobre - Giovanni Segantini, il “gigante della montagna”, a Palazzo Reale
18 ottobre - Marc Chagall - una retrospettiva - 1908/1985, a Palazzo Reale
24 ottobre - Fotografi contemporanei nella Pinacoteca di Brera
27 ottobre - Giovanni Segantini, il “gigante della montagna”, a Palazzo Reale
29 ottobre - “Van Gogh - l’uomo e la terra”, a Palazzo Reale
5 novembre - “Van Gogh - l’uomo e la terra”, a Palazzo Reale
8 novembre - “Van Gogh - l’uomo e la terra”, a Palazzo Reale


ITINERARI D’ARTE


16 settembre - Itinerario di architettura: l’ex area industriale Alfa Romeo al Portello
26 settembre - A Verona, Veronese e l’illusione della pittura
29 settembre - Itinerario di architettura: tra il Verziere e Piazza Cinque Giornate
4 ottobre - A Verona, Veronese e l’illusione della pittura
20 ottobre - Itinerario di architettura: Presenze di moderno in area Sant’Ambrogio


CONFERENZE


24 settembre - Giovanni Segantini, la poesia delle vette
30 settembre - Visionario, onirico, imaginifi co: è Chagall!
8 ottobre - Il codice segreto dei simboli
16 ottobre - Ciò che i quadri raccontano, ma soprattutto “come e perché”
22 ottobre - Dietro le apparenze: alla ricerca dei significati nascosti nelle opere d’arte
28 ottobre - Vincent Van Gogh, il malessere nei campi di grano

Iniziative culturali
immagine

Nella stagione degli aceri rosseggianti, un itinerario ricco di suggestioni storiche, artistiche e paesaggistiche. Punto di partenza e cuore dell’itinerario è la bellissima Boston, la città da cui è partito il moto dell’indipendenza statunitense, e che per l’amore della cultura ha meritato l’appellativo di “Atene d’America”. I capolavori dei musei e le celebri sedi uni-versitarie dialogano con una storia monumentale ricca di episodi e di edifici importanti; poi, gli scenari paesaggistici della costa atlantica e delle colline tra Massachusetts e Connecticut, per un viaggio ricco di emozioni e di scoperte.


Venerdì 3 - Milano/Boston
Nel pomeriggio viaggio aereo per Boston.
Volo Malpensa/Monaco LH 1857 - 13,40/14,50 e proseguimento con volo Monaco/Boston LH 424 - 15,40/18,15.
All’arrivo in aeroporto, un breve trasferimento conduce nel pieno centro cittadino dove il gruppo pernotta presso il raffi-nato Onyx hotel (www.onyxhotel.com). Cena libera.


Sabato 4 - Boston
Giornata dedicata alla città di Boston, movimentata e sempre varia nei contesti urbani, carica di ricordi del XVIII e XIX se-colo ma anche di affascinanti architetture contemporanee. Il centro della città è caratterizzato dal Freedom Trail, il percorso della Libertà, passeggiata che si snoda attraverso tutti i punti salienti della storia della città e conduce al porto, dove la celeberrima rivolta del the (il “tea party”) segnò l’inizio della guerra per l’indipendenza americana.
Momenti significativi della giornata sono la vista panoramica dal grattacielo Prudential, i vecchi quartieri di Beacon Hill e di Charles Street, la monumentale Trinity Church, capolavoro dell’architettura sacra del XIX secolo con l’antistante John Hancock Tower e la moderna Christ Science Church, progettata da Ieoh Ming Pei. Pranzo libero.
La giornata si conclude con una cena presso la Chart House, rinomato ristorante che dal celebre Waterfront cittadino si affaccia sulla baia di Boston.


Domenica 5 - Boston
L’intera mattinata trascorre nelle sale del Museum of Fine Arts, uno dei più vari e importanti musei d’arte degli Stati Uniti, mentre il pomeriggio regala ai partecipanti una pausa di tempo libero in città. Pasti liberi.


Lunedì 6 - Cambridge/Boston
Boston, o meglio i suoi immediati dintorni, è un certo universitario di fama mondiale.
La mattinata è dedicata alla visita alla zona di Cambridge, dove si trovano l’esclusivo ateneo di Harvard (con le raccolte museali in corso di ridistribuzione, e attualmente ospitate selettivamente nel Carpenter Center), e l’altrettanto celebre MIT (Massachusetts Institute of Technology), uno dei centri di studi scientifici e tecnici più celebri del mondo. Entrambi i complessi sono splendidi esempi di architettura, distribuiti nel verde di incantevoli giardini.
Nel pomeriggio è il turno dell’incantevole Isabella Stewart Gardner Museum, collezione privata di fine ottocento, dedicata all’arte antica europea, scelta con finissimo gusto e infinite risorse economiche.
Pasti liberi.


Martedì 7 - Lincoln/Deerfield/Lenox
Lasciata la città e la costa atlantica, si penetra nella regione collinare del Berkhsire, approfittando della stagione più sug-gestiva dell’anno per i boschi e le tenute. Poco fuori dalla conurbazione di Boston, in località Lincoln, visitiamo la sugge-stiva raccolta di arte contemporanea del De Cordoba Sculpture Park and Museum. Poi, un tuffo nella storia dei primi inse-diamenti coloniali nel suggestivo Historic Deerfield Village; qui ha sede anche il caratteristico Champney’s Restaurant & Tavern dove si sosta per il pranzo.
Proseguendo verso ovest, nel pomeriggio il percorso raggiunge la cittadina di Lenox nei dintorni della quale sorge il pre-stigioso Cranwell Resort (www.cranwell.com): sistemazione e cena in hotel.


Mercoledì 8 - Williamstown/Stockbridge
Gli appassionati d’arte milanesi ricorderanno una esposizione di dipinti impressionisti provenienti dall’istituto Clark di Williamstown: il museo è stato ampliato e si presenta ora in una nuova sede espositiva più accogliente, dove trovano spazio centinaia di dipinti e sculture europei, dal Rinascimento alle soglie del XX secolo. Sempre a Williamstown, visitiamo il Williams College Museum of Arts, mentre nella non lontana Stockbridge possiamo vedere il museo dedicato a Norman Rockwell, pittore e illustratore che ha saputo cogliere con umorismo e tenerezza l’immagine dell’America dagli anni ’30 agli anni ’60.
Al termine delle visite, rientro in albergo a Lenox: pasti liberi.


Giovedì 9 - Hartford/New Haven

Il viaggio nel New England prosegue in direzione del Connecticut, e tocca Hartford, dove si trova il Wadsworth Athenaeum: ancora un museo di opere italiane ed europee, con incontri inaspettati e toccanti. Pranzo libero.
Infine, attraversando paesaggi di solenne bellezza, si raggiunge la città di New Haven, con notevoli architetture ottocen-tesche. In centro città si fa tappa presso l’elegante Omni New Haven hotel (www.omnihotels.com): in cima all’edificio dell’albergo si cena presso il panoramico John Davenport’s Restaurant.


Venerdì 10 - New Haven/Boston

La storica università di Yale è il centro culturale di New Haven: il campus è un complesso architettonico ricco di fascino, con un raffinato museo dedicato all’arte britannica.
Nel pomeriggio si ritorna verso Boston sino a raggiungere l’aeroporto e imbarcarsi per il volo notturno di rientro in Europa.
Volo Boston/Monaco LH 425 - 20,35/10,00


Sabato 11 - Monaco/Milano

Scalo in Germania e coincidenza con il volo di rientro a Milano. Volo Monaco/Malpensa LH 1856 - 12,00/13,05.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 3.680,00
(cambio applicato 1 euro = 1,36 dollari USA)
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 1.250,00)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 920


Modalità di pagamento:
- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Boston - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio aereo con voli di linea e tasse aeroportuali, trasporto 23 kg. bagaglio in stiva, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, prima colazione in albergo, 3 cene, 1 pranzo, trasferimenti visite e ingressi come da programma, facchinaggi in albergo, assistenza culturale di Stefano Zuffi, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”.


La quota non comprende:
Gli extra in genere, 10 pasti liberi, le bevande, il costo della procedura ESTA, le mance e quanto non espressamente ci-tato nel programma.


Assistenza Culturale
Stefano ZUFFI

Prima come consulente editoriale e scientifico nella casa editrice Electa Mondadori (1994-2006) e poi attraverso l’attività dello studio editoriale mi occupo di pubblicazioni d’arte, come autore e come curatore di collane, a prevalente carattere divulgativo.
Collaboro inoltre con riviste d’arte e di cultura, con rubriche radiofoniche e per la sceneggiatura di documentari.
Per vari editori italiani e stranieri (Electa, Mondadori, Rusconi, Longanesi, Skira, Feltrinelli, Rizzoli, Sassi) ho pubblicato oltre 60 libri, diversi dei quali coeditati e tradotti in varie lingue.
Consigliere dell’Associazione Amici di Brera e dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli, colla-boro con musei e istituzioni milanesi, per la schedatura scientifica delle raccolte o per la progetta-zione e la realizzazione di mostre temporanee, spesso occupandomi anche degli aspetti didattici (pannelli esplicativi, cartellini, guide).

Iniziative culturali
immagine

L'itinerario ruota intorno a un privilegio: la possibilità di visitare in privato, e in un suggestivo orario serale, i Musei Vaticani. In totale autonomia, potremo vedere le Stanze di Raffaello e la Cappella Sistina, due dei massimi capolavori che l'umanità abbia lasciato su questo mondo.
L'occasione viene completata da una serie di altri importantissimi monumenti, per ritrovare una volta di più il ruolo centrale di Roma nell'arte e nella storia.


Mercoledì 12 - Milano/Roma
Ritrovo in stazione Centrale, piano binari di fronte alla libreria Feltrinelli, alle ore 8,45.
Viaggio in carrozza standard con treno Alta Velocità FrecciaRossa da Milano a Roma - 9,00/11,55.
Dopo una pausa per il pranzo libero, il pomeriggio è interamente dedicato al complesso del Laterano, premessa indi-spensabile per la visita serale dall'altra parte del Tevere. Prima di trasferirsi in Vaticano, infatti, i papi hanno avuto per secoli sede accanto alla basilica di San Giovanni (che ha mantenuto il titolo di cattedrale "di Roma e del mondo").
L'antica basilica si presenta oggi nella veste barocca dovuta a Borromini, ma mantiene intatta la maestosa imponenza delle origini. Diverse opere d'arte (fra cui un affresco di Giotto) arricchiscono le navate e il presbiterio. Accanto, lo splendido chiostro romanico, capolavoro dei marmorari "cosmateschi". Poi, l'antico Battistero ottagonale, e all'interno del palazzo papale l'importante cappella del Sancta Sanctorum, con fascinosi affreschi duecenteschi.
Al termine delle visite si raggiunge il nuovo UNA Hotel Roma (www.unahotels.it), in pieno centro cittadino: una sosta in albergo precederà la visita serale e in esclusiva dei Musei Vaticani.
Cena al rientro in hotel.


Giovedì 13 - Roma/Milano
La giornata si apre "fuori porta" con due gioielli altomedievali: la basilica di Santa Agnese e l'antistante sacello circo-lare di Santa Costanza. Entrambe le antiche chiese, in un suggestivo contesto ambientale, conservano importantissimi cicli di mosaici.
Rientrati in centro passando accanto alla michelangiolesca Porta Pia, ci si dirige verso la nobile chiesa di San Pietro in Vincoli, dove renderemo omaggio a papa Giulio II della Rovere, il committente di Raffaello e di Michelangelo. La tomba del papa, portata a termine in un lunghissimo arco di anni e in una estenuante serie di modifiche, è incardinata intorno alla poderosa figura del Mosé, uno dei più espressivi e drammatici capolavori dello scalpello di Michelangelo.
E ancora Michelangelo è l'autore della ristrutturazione delle terme di Diocleziano, il cui immenso tepidarium è stato trasformato nella basilica di Santa Maria degli Angeli, ultima tappa del nostro percorso.
Pranzo libero e, completate le visite, si raggiunge la stazione ferroviaria di Termini da dove ha inizio il viaggio in treno di ritorno: posti riservati in carrozza standard con treno Alta Velocità FrecciaRossa da Roma a Milano Centrale - 17,00/19,59.




Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 780
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 300)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 90


Modalità di pagamento:

- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Roma sistina - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio in treno Alta Velocità con posti in classe standard, trasferimenti in pullman a Roma come da programma, si-stemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, trattamento di mezza pensione in albergo, bevande ai pasti, visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Alessandra Novellone/Stefano Zuffi, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”, mance.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 2 pasti liberi e quanto non espressamente citato nel programma.

 

 

Assistenza Culturale


Alessandra NOVELLONE
Laureata con lode in Lettere Moderne con indirizzo in storia dell’arte presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sulle vetrate artistiche del primo ‘900, ha collaborato per alcuni an-ni con una casa editrice, diventando pubblicista. Entrata in ruolo come docente di materie uma-nistiche, ha insegnato per oltre 15 anni storia dell’arte, italiano e storia in alcuni istituti superiori milanesi, mettendo a punto una formazione composita che privilegia un approccio multidiscipli-nare. In parallelo a queste attività, dal 1986 collabora con l’associazione Amici di Brera, per la quale elabora e svolge visite guidate, percorsi didattici e conferenze, con particolare riferimento all’arte dal XV secolo al primo Novecento. Ama i piccoli musei, i luoghi un po’ appartati e lontani dalle rotte turistiche più frequentate, i tesori ancora poco conosciuti di cui è ricca l’Italia. Autrice di articoli di approfondimento su temi storico/artistici, ha pubblicato “Arte e Zodiaco” (Sassi, 2009) e “Milano, una metropoli d’arte” (Sassi 2010), scritti a 4 mani con il collega e amico Stefano Zuffi.

 


Stefano ZUFFI
Prima come consulente editoriale e scientifico nella casa editrice Electa Mondadori (1994-2006) e poi attraverso l’attività dello studio editoriale mi occupo di pubblicazioni d’arte, come autore e come curatore di collane, a prevalente carattere divulgativo.
Collaboro inoltre con riviste d’arte e di cultura, con rubriche radiofoniche e per la sceneggiatura di documentari.
Per vari editori italiani e stranieri (Electa, Mondadori, Rusconi, Longanesi, Skira, Feltrinelli, Rizzoli, Sassi) ho pubblicato oltre 60 libri, diversi dei quali coeditati e tradotti in varie lingue.
Consigliere dell’Associazione Amici di Brera e dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli, collaboro con musei e istituzioni milanesi, per la schedatura scientifica delle raccolte o per la progettazione e la realizzazione di mostre temporanee, spesso occupandomi anche degli aspetti didattici (pannelli esplicativi, cartellini, guide).

Iniziative culturali
immagine

Nel 2014 la Spagna celebra il quarto anniversario della morte di Domenico Theotokopulos detto El Greco, il grande pittore greco naturalizzato spagnolo morto a Toledo nel 1614. Il viaggio offre l’occasione di visitare Toledo -l’antica capitale della Spagna, la città delle tre culture (cristiana, ebrea e araba)- e di viverne intensamente l’indicibile fascino, rimasto intatto dagli anni in cui El Greco qui visse e operò (dal 1577 al 1614), lasciando nella città d’adozione numerosi e spettacolari capolavori. Altro polo del viaggio sarà Madrid, la città che ospita la grande mostra della fortuna di El Greco e dove sarà possibile visitare, in esclusiva e a porte chiuse, il Museo del Prado prima dell’apertura al pubblico, accolti dal vicedirettore del museo Gabriele Finaldi.
Terza tappa del viaggio sarà la vista dell’Escorial, la immensa reggia-monastero che conserva, tra le altre meraviglie, eccezionali opere di El Greco.


Giovedì 25 - Milano/Madrid/Toledo

In mattinata viaggio aereo per Madrid. Volo Linate/Madrid IB 3251 - 11,45/14,10
L’approccio con la città di Madrid avviene attraverso l’Italia. Giunti in città si visita il Palazzo Reale, capolavoro archi-tettonico dell’italiano Filippo Juvarra e ammantato di affreschi dell’italiano Gian Battista Tiepolo.
Al termine delle visite, si parte alla volta di Toledo dove si raggiunge l’hotel Pintor El Greco (www.hotelpintorelgreco.com) elegante albergo sito nel centro storico cittadino: cena in albergo.


Venerdì 26 - Toledo/Madrid/Toledo

Un rapido trasferimento in pullman conduce nuovamente a Madrid dove ha luogo la nostra visita in esclusiva al Museo del Prado, con ingresso “a porte chiuse” prima dell’apertura al pubblico, accolti dal vicedirettore Gabriele Finaldi, per ammirare con calma i più celebri dipinti della raccolta a partire da Las Meninas di Velazquez.
A seguire visita alla mostra “El Greco y la pintura moderna” allestita nella la nuova ala del Prado recentemente co-struita da Rafael Moneo.
Pausa per il pranzo libero e, nel pomeriggio, passeggiata nella Madrid di El Greco con visita alla Plaza Major e al Mo-nastero delle Descalzas Reales. In serata rientro a Toledo e cena in hotel.


Sabato 27 - Toledo
Giornata interamente dedicata alla visita di Toledo e ai luoghi che conservano i grandi di capolavori di El Greco: Museo di Santa Cruz, Cattedrale e Sacrestia, la Casa Museo di El Greco e l’Hospital de Tavera. Per concludere con San Tomé, la chiesa che racchiude l’opera più celebre e impressionante di El Greco: “L’entierro del conte Orgaz”.
Dopo la cena in ristorante ha luogo una affascinante passeggiata guidata nel dedalo di vie che si snoda nel centro medievale della città; lungo il percorso si susseguono luoghi e scorci che fanno da suggestiva cornice alle pagine di storia dell’antica capitale.


Domenica 28 - Toledo/Milano
Si lascia Toledo per raggiungere l’Escorial. Visita al monastero-reggia di Filippo II dove, tra inestimabili tesori di pittura e scultura, si conserva anche una delle opere chiave di El Greco, il sorprendente “Martirio di San Maurizio”.
Pranzo libero e successivo trasferimento all’aeroporto da dove si decolla per il volo di rientro in Italia.
Volo Madrid/Linate IB 3256 - 18,50/21,00


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 1.290
Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 450)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 150

 


Modalità di pagamento:

Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Toledo - “Cognome partecipante”)


Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:
Viaggio aereo con voli di linea e tasse aeroportuali, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, prima colazione in albergo, 3 cene con bevande incluse, trasferimenti visite e ingressi come da programma, facchinaggi a Toledo, assistenza culturale di Marco Carminati, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 3 pasti liberi, le mance e quanto non espressamente citato nel programma.



Assistenza Culturale
Marco CARMINATI

Mi sono laureato in storia dell’arte medievale e moderna all’Università Cattolica di Milano nel 1986 e subito dopo ho aderito agli Amici di Brera, entrando a far parte dello staff delle guide dell’associazione. Attualmente sono membro del consiglio di amministrazione del-l’Associazione. Nel 1990 ho intrapreso la carriera giornalistica, iniziando a lavorare al supple-mento “Domenica” de Il Sole 24 Ore. Oggi sono il responsabile delle pagine di arte, archi-tettura, collezionismo e beni culturali. Ho all’attivo alcune pubblicazioni monografiche e una storia dei trasporti delle opere d’arte.
Un’oculata gestione del mio parco-ferie mi permette di partecipare ai viaggi proposti dagli Amici di Brera e dal FAI, e di organizzare corsi di storia dell’arte in varie città italiane.

 

Iniziative culturali
immagine

Città tanto aperta e accogliente quanto irregolare e contraddittoria, Livorno è tutta da scoprire.
Profondamente diversa dagli altri capoluoghi toscani, ben meno battuta dai turisti, Livorno è una città unica e originale come la sua storia: una storia che affonda le radici nella seconda metà del XVI secolo. Considerata poco interessante dai visitatori più frettolosi e distratti, si rivela, al contrario, un luogo pieno di sorprese per chi la osserva più a fondo, superandone la scorza poco attraente per scoprirne i molti aspetti curiosi e inusuali… ed è forse proprio nella strana commistione di apertura verso culture diverse e tradizioni radicatissime, di “orgoglio civico” e trascuratezza, di raffinati intellettualismi e semplicità popolare, che risiede il vero fascino di questa città.


Venerdì 3 - Milano/Livorno

Ore 8,30 partenza in pullman da Milano via Paleocapa, ang. via Jacini, verso il litorale tirrenico.
Giunti nel capoluogo, dopo una pausa per il pranzo libero, il pomeriggio è dedicato ad un itinerario in città alla scoperta della Livorno storica, crocevia di popoli, affascinante incontro di culture. Il percorso si snoda nel centro, alla scoperta di luoghi di culto di religioni diverse, testimonianza del cosmopolitismo che fa di Livorno una città tanto originale: la chiesa dei Greci Uniti (splendido esempio di chiesa orientale secentesca con una bella iconostasi lignea in stile bizantino), la chiesa della Madonna (caratterizzata dalla presenza di numerosi altari espressione del culto delle molte comunità straniere presenti storicamente in città), la chiesa Valdese, la chiesa di San Giorgio e il cimitero degli inglesi (uno dei cimiteri acattolici più antichi di Italia, oggi monumento nazionale), la chiesa di Santa Caterina, il Duomo (dove è conservato un interessante Cristo coronato di spine di Beato Angelico). Ma visitiamo anche il Mercato coperto, la Fortezza vecchia (che vede la mano di Antonio da Sangallo) e il suggestivo quartiere della Venezia, percorso da canali e ponti, un tempo zona di residenza dei più facoltosi mercanti stranieri.
Sistemazione presso il centralissimo hotel Gran Duca (www.granduca.it): cena in ristorante e pernottamento in albergo.


Sabato 4 - Livorno/Milano

Livorno deve gran parte della sua celebrità all’importante scuola pittorica che ha come esponenti artisti quali Fattori, Nomellini, Ghiglia, Bartolena, Natali… la pittura macchiaiola e post macchiaiola è ben rappresentata dalle opere custodite dal principale museo cittadino: il Museo Civico Giovanni Fattori. La visita offre una preziosa occasione per conoscere più da vicino lo straordinario sviluppo delle arti in città nel XIX secolo: un ambiente fertile, che darà, tra l’altro, i natali anche ad Amedeo Modigliani.
Usciti dal Museo, ci dirigiamo verso il mare, per godere dei paesaggi e dei colori che hanno suggerito la tavolozza e le atmosfere agli artisti della macchia. Una passeggiata alla bella terrazza Mascagni e un giro tra le eleganti case del lungomare svelano un volto ancora diverso di questa città tanto imprevedibile.
Dopo il pranzo in ristorante, lasciamo il centro città alla volta del Santuario di Montenero, non prima, però, di aver assaporato un “ponce”, ovvero un caffè corretto molto speciale somministrato nel più caratteristico bar cittadino, il Civili, sulle cui pareti si alternano gagliardetti di squadre di calcio e dipinti dei più noti artisti postmacchiaioli! Una piccola e preziosa collezione che rende questo piccolo bar un luogo unico nel suo genere.
Il borgo storico di Montenero è un noto centro religioso e di pellegrinaggio, per la presenza di un santuario dedicato a santa Maria delle Grazie, patrona della Toscana. Il santuario si è trasformato nel corso dei secoli, da piccolo oratorio nel medioevo a chiesa nel Rinascimento e, infine, in basilica nell’Ottocento. Annessa al Santuario è visitabile la suggestiva galleria di ex-voto, ricca raccolta di dipinti devozionali, in prevalenza di soggetto marinesco.
Dalla collina di Montenero si gode di una bella vista sulla città.
Viaggio in pullman di rientro a Milano che si raggiunge in serata.


Quota individuale di partecipazione minimo 15 - € 390

Iscrizioni in corso sino ad esaurimento dei posti disponibili (acconto euro 150)
Saldo entro 15 giorni dalla partenza
Supplemento camera singola € 30

 


Modalità di pagamento:

- Bonifico bancario a favore di Celeber srl - Milano
IBAN: IT89O0569601600000018882X00 (causale: ABP Livorno - “Cognome partecipante”)
- Assegno bancario “non trasferibile” intestato a Celeber srl - Milano


La quota comprende:

Viaggio in pullman, sistemazione in camera a due letti presso gli alberghi citati, trattamento di pernottamento e prima colazione in albergo, 2 pasti in ristorante bevande incluse, visite e ingressi come da programma, assistenza culturale di Simona Bartolena, polizza di assistenza “medico - bagaglio - annullamento”, mance.


La quota non comprende:

Gli extra in genere, 1 pasto libero, e quanto non espressamente citato nel programma.



Assistenza Culturale
Simona BARTOLENA

Laureata a pieni voti con lode in Storia dell’arte contemporanea presso la Statale di Milano, ho pubblicato numerosi volumi per le più prestigiose case editrici italiane, anche tradotti in varie lingue straniere. Sono consulente di numerosi Comuni, associazioni culturali e gallerie, per i quali curo esposizioni d’arte ed eventi.
Dal 2011 sono nel comitato scientifico del MUST, Museo del territorio di Vimercate e sono presidente dell’associazione culturale "Heart-Pulsazioni Culturali" e direttore artistico del relativo centro culturale "Spazio Vivo" di Vimercate.
Lavoro attivamente con alcuni artisti contemporanei, sia già affermati che emergenti, scrivendo per loro saggi di presentazione e testi critici e curando le loro esposizioni personali.
Da anni mi occupo di iconografia -collaborando come ricercatrice con le principali case editrici milanesi- e di divulga-zione, tenendo corsi, conferenze, seminari e visite guidate di argomento storico-artistico presso musei, biblioteche, università del tempo libero, gallerie e associazioni culturali.

Tag cloud
Mailing list
Rss
Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi - Via Brera, 28 - 20121 Milano - C.F. 03178150151
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact